Domande frequenti

COME SI SVOLGONO LE VISITE?

Nella prima visita il medico e/o il dietista effettuano l’anamnesi al paziente per ottenere alcune importanti informazioni tra cui lo lo stile di vita ed eventuali patologie ; le misurazioni per determinare alcuni importanti indici e l’ esame impedenziometrico. A questo punto il medico effettua la visita medica e prescrive gli esami ematochimici ed eventuali indagini diagnostiche.  Per finire fornisce al paziente alcune importantissime informazioni tecniche e comportamentali.

Nella seconda visita il medico rivaluta la cartella clinica, valuta gli esami ematochimici eseguiti da paziente ed imposta numericamente la dieta stabilendo le Kcal , i macronutrienti ed i micronutrienti. A questo punto il Dietista, dopo avere fatto decidere al pz. come impostare la dieta e avere fatto scegliere gli alimenti, bilancia la dieta e dà al pz le opportune spiegazioni di come seguirla.

Le visite di controllo si svolgeranno ogni 21 giorni. Verrà rivalutato il peso e soprattutto il grasso corporeo, dopo di chè la dieta verrà cambiata per potere il pz. effettuare modifiche e per evitare l’assuefazione del corpo adattandola alle cambiate esigenze metaboliche.

 

IL PREZZO DELLE VISITE, PRIMA, SECONDA E CONTROLLI E’ DIVERSO?

No ogni visita ha lo stesso prezzo.

 

PERCHE’ LA PRIMA VISITA DURA MEZZA GIORNATA?

La mattina di buon ora si comincia a fare l’anamnesi del pz. e la visita medica, poi dalle 9,30 circa fino alle 14,30 ci saranno le spiegazioni che sono importanti quanto e forse più della visita.

 

OLTRE GLI STUDI DI CORSO CALATAFIMI, VIA SCIUTI, E BOMPIETRO AVETE ALTRI STUDI A PALERMO O IN PROVINCIA GESTITI DA VOSTRI COLLABORATORI?

No!!!!!!!!!!!  Nei nostri studi siamo due medici e tre dietisti che collaborano con noi all’interno dei nostri studi. Chi si spaccia per nostro collaboratore/collega non lo è, non avendo neppure i titoli necessari per poterlo essere (Laurea in Medicina e Chirurgia). O sono laureati in Dietistica (Dietisti) o in Biologia (Nutrizionisti biologi), tantè che la legge non gli consente di visitare e quindi di potere dare una terapia alimentare soprattutto a pz. che presentino patologie.

 

E’ VERO CHE NEI VOSTRI STUDI SI PRETENDE MOLTO,  SPESSO CON UNA ECCESSIVA SEVERITA’?

Si pretende quello che il pz. vuole da noi e per cui ci paga:  “il risultato”. E per far questo occorre che noi siamo severi nel fare rispettare le regole che ci consentono di ottenere il massimo nel minor tempo possibile.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi